croio

CROIO.

duro, zotico, che non acconsente, intrattabile, simile al cuoio bagnato, e poi risecco. Lat. durus intractabilis.
Dan. Inf. c. 30. Col pugno gli percosse l' epa croia.
¶ Per metaf. di costumi Zotichi, e rozzi. Lat. intractabilis, inhumanus, rusticus.
Lib. Am. Parlavasi di due Cavalieri consorti, e d' una casa di diversi lati, che quelli dell' uno sempre erano stati gentili, e cortesi, quella dell' altro sempre croi, e villani.
Dittam. Perchè si dipartì dolente, e croia, ed io rimasi, ec. [cioè adirata, e imbronciata]
E del parlare. Lat. asper, durus.
Passav. 315. Ungheri, e Inghilesi, i quali, col volgare bazzesco, e croio, la ' ncrudiscono.