dannaggio

DANNAGGIO.

Lo stesso che danno. Lat. damnum, detrimentum.
G. V. 9. 159. 2. Grandissimo dannaggio vi ricevetton quegli del Capitan di Melano.
Dan. Inf. c. 30. E quale è quei, che suo dannaggio sogna, Che sognando disidera sognare.
Bocc. canz. 10. 4. In questo, in mio dannaggio, Cerchi, o proccuri.