dassai

DASSAI.

dal segno del caso DA, e ASSAI, posto avverbialmente: in vece d' aggiunto, vale sufficiente, da fatti, contrario di dappoco. Lat. praestans, egregius, frugi.
Mor. S. Greg. Perchè si tengono dassai, però in niuno modo condiscendono agli huomini umili.
Franc. Sacch. Secondo Cavalier di Corte, dassai quanto un' altro suo pari.