delizia, e dilizia

DELIZIA, e DILIZIA.

preziose, e rare dilicatezze, morbidezze, sì di vivande, come d' arnesi, e altre dilettevoli cose.
G. V. 5. 24. 1. schifando ogni delizia umana.
Sen. Pist. Io amo meglio, che fortezza mi tenga in sua guerra, che 'n sue delizie.
M. V. 1. 3. usavano dissolutamente il peccato della gola, i conviti, le taverne, delizie, con le delicate vivande.
Collaz. San Pad. Le ricchezze, e le delizie del Mondo, e tutta dilettanza.
Dan. Purg. 29. Avrei quelle ineffabili delizie Sentite prima. E Par. c. 31. E s' i' avessi in dir tanta divizia, Quanto allo 'mmaginar, non ardirei Lo minimo tentar di sua delizia.
Passav. 40. Gli huomini, che sono avvezzi agli agi, e alle delizie della carne, temon di partirsi.