detta

DETTA.

la sorte principale del debito. Lat. sors, summa. Gr.
Liv. M. le dette sono tanto cresciute, per l' usura, che spogliato son di tutti i miei beni.
Dicesi Buona, o cattiva detta, di chi è in buono, o cattivo credito Lat. bonum, o vero, malum nomen.
Tagliar la detta, è il cedere altrui la pretension de' crediti, col perdervi qualche cosa.
Star della detta, è il promettere, per un debitore, che si consegni a un' altro.
Essere in detta, cioè in grazia, e in favore, ma si dice, più che d' altra, cosa, del giuoco. Lat. prospera Fortuna uti.
Ed Essere in detta con uno : esser d' accordo, d' un medesimo volere, essere unito. In lat. si potrebbe dire, unanimiter sentire.
Onde INDETTARSI, è segretamente restar d' accordo di quel che s' ha a fare, o a dire. Lat. clàm consilium inire.
Starsene a detta : Quietarsi al detto d' altri. Lat. aliorum sententiae stare, acquiescere.
Traduzioni

detta

secundo

detta

[ˈdetta] sf a detta diaccording to
a detta sua → according to him (o her)