dibuccio

DIBUCCIO.

sust. il dibucciare. Lat. decorticatio. Qui è detto per similitudine, e per isfuggire il disonesto: ed è modo basso, e da scherzo.
Franc. Sacch. Poichè tu fusti mia moglie, tu hai fatto più volte il dibuccio, come che che tu credi, che io non me ne sia avveduto.