diffalta

DIFFALTA.

fallo, mancamento, peccato, colpa. Lat. delictum, culpa, vitium.
Dan. Purg. c. 28. Per sua diffalta qui dimorò poco. E appresso. Per sua diffalta in pianto, ed in affanno, cambiò onesto riso. E Par. c. 9. Piangerà Feltro ancora la diffalta Dell' empio suo Pastor.
¶ Per mancamento, come dir di promessa, alla quale potremmo dire in Lat. fidei fractio.
G. V. 9. 268. 2. Veggendo la diffalta, che gli aveano fatta i Baroni della Magna.
Liv. M. Tra queste guerre, il Senato pensoso, e angoscioso della diffalta de' Latini.
¶ Per carestia, penuria. Lat. penuria, caritas.
G. V. 10. 35. 3. E così vi stette il Bavero all' assedio, con grande affanno, e con più diffalta, più d' un mese. E lib. 4. 31. 1. Per diffalta di vettuaglia si rendéo.
Tes. Br. 3. 2. E perciò vi viene la fame, e 'l caro in quella terra, e la diffalta delle biade.