dimestico, e domestico


Ricerche correlate a dimestico, e domestico: animale domestico, animali domestici

DIMESTICO, e DOMESTICO

aggiunto dell' huomo. Familiare, intrinseco. Lat. familiaris, necessarius.
Bocc. n. 13. 14. Alessandro in casa d' un' oste, ilquale assai suo dimestico era, il fece smontare. E nov. 16. 8. Non meno dimestica della Cavriuola divenuta, che de' figliuoli.
M. V. 3. 78. Il popolo lieve, e dimestico al giogo, dimenticata l' antica franchigia [cioè assuefatto, e accomodato]
E febbre domestica, vale usitata, e frequente.
Petr. Son. 285. Cui domestica febbre assalir deve.
E trattandosi d' animali, fuor della spezie dell' huomo, s' intende di quelli, che servono all' huomo, senza esser dimesticati, e son custoditi da lui. Lat. cicuris.
Cr. 2. 13. 19. Imperciocchè degli animali i dimestichi son più carnosi, per l' abbondanza del nutrimento, ec. e 'l sapor della lor carne è altro sapore, che quello de' salvatichi animali.
¶ E aggiunto a BISOGNA, e CURA, val casalingo. Lat. domesticus.
Boc. nov. 65. 2. Elle stanno tutta la settimana rinchiuse, e attendono alle bisogne familiari, e domestiche.
¶ Per cultivato, abitato. Lat. cultus.
Lab. n. 28. Ne, ec. poteva discernere donde io di quindi potessi uscire, e in più dimestichi luoghi tornarmi.