dimora

dimora

(di'mɔra)
nome femminile
luogo in cui una persona abita Questa è la mia umile dimora.
senza residenza

DIMORA.

indugio, tardanza. Lat. mora.
Bocc. nov. 35. 6. Sì come a colei, a cui la dimora lunga gravava.
¶ In vece di stanza, permanenza.
Dan. Purg. 17. E prenderai Alcun buon frutto di nostra dimora. E Par. 6. Tu sai, ch' e' fece in Alba sua dimora, Per trecent' anni.
Boc. Lab. n. 40. Se tu se nella prigione eterna, senza dubbio più dura dimora, credo, che vi sia, che qui non è.
¶ Per lo luogo, ove si dimora.
Bocc. g. 7. f. 4. In verso la loro usata dimora, con lento passo ripresero il cammino.
Traduzioni

dimora

morada

dimora

kâšâné

dimora

demora, domicilio, habitation, residentia

dimora

mesken

dimora

[diˈmɔra] sf (abitazione) → residence
senza fissa dimora → of no fixed address o abode
estrema dimora (euf) → last resting place