disamare

DISAMARE.

restar d' amare, odiare. Lat. odisse, odio persequi.
Filoc. lib. 6. 63. L' huomo non può amare, e disamare a sua posta.
G. V. 10. 224. 1. E molto temuto, e disamato da' suo' cittadini. E lib. 11. 6. 8. Con tutto che prima avea cominciato a disamargli.