disenfiare

DISENFIARE.

tor via l' enfiagione. Lat. tumorem solvere.
M. Aldobr. Fare di ciò impiastro, e por sopra le mammelle enfiate, e dure, per abbondanza di latte, si le disenfia. E lib. 6. ult. La vetriuola, ec pesta alquanto, e scaldata con vino, e crusca, disenfia.
¶ In signif. neut. andar via l' enfiagione. Lat. tumorem solvi detumere. Cresc. dice detumescere.
Cr. 5. 53. 2. Il fomento, fatto della decozione delle sue cortecce in acqua salsa, fa disenfiar l' enfiazion de piedi. E lib. 9. 16. 2. E se le dette gangole, per mancamento de' detti setoni, non disenfiano, si divellano infino alle radici.