disiato, e desiato

DISIATO, e DESIATO.

Lat. optatus, desideratus.
Mor. S. Greg. Quanto più crescono nella desiata fortezza di Dio, tanto mancano della propria virtù loro.
Dan. Purg. 33. Ma perchè tanto sovra mia veduta, Vostra parola disiata vola. E Inf. c. 5. Quando leggemmo il disiato riso Esser baciato da cotanto amante.
Petr. Son. 14. La disiata vostra forma vera. E Son. 43. Quale ombra è sì crudel, che il seme adugge, Ch' al desiato frutto era sì presso?