disusanza

DISUSANZA.

contrario d' usanza, mancamento d' uso. Lat. desuetudo.
Albert. cap. 20. Ma a poco a poco, per disusanza, l' abbandoni, e la distruggi.
Tes. Br. 8. 1. L' huomo, che ha molto delle cose minori è più fievole, che gli altri animali, per la disusanza di questa una cosa, che può parlar manifestamente.
Salust. Iug. R. Ma li nostri, per l' asprezza, e la disusanza del luogo, ricevea, ed impedía [cioè per non aver pratica del luogo]