doglio

DOGLIO.

Pronunziato con l' o stretto, significa un vaso di terra cotta, fatto a guisa d' orcio, e bucato da piè a guisa di botte, per uso di tenervi entro vino, o aceto, o simil liquori. Lat. Dolium.
Bocc. n. 60. 11. Il doglio mi par ben saldo, ma egli mi pare, che voi ci abbiate tenuto entro feccia.
Liv. dec. 3. Il fiume più corrente, con traverso corso, cacciò i dogli alle ripe tra i salicastri.