dote, e dota

DOTE, e DOTA

quello, che da la moglie al marito, per sostentamento del carico matrimoniale. Lat. dos,.
Bocc. n. 16. 25. e vedova, e la sua dote, è grande, e buona. E nov. 18. 43. Ha tua sorella per mogliere, ne mai n' ebbe alcuna dota: e perciò, acciocchè tua sorella senza dote non sia, ec.
Lab. n. 194. Convenisse con la bellezza supplìre la poca dota.
Dan. Purg. 20. Mentre che la gran dote Provenzale Al sangue mio non tolse la vergogna.
E per ispezial grazia, d' ingegno, o d' altro, ottenuto da Dio. Lat. dos.
Petr. canz. 9. 5. Perch' io veggio, e mi spiace, che natural mia dote a me non vale.