duagio

DUAGIO.

Lo stesso, che Doagio Città di Fiandra, dalla quale anticamente ci veniva una spezie di panno, dal nome della Città, chiamato Doagio. Qui scherza sopra la parola DUAGIO, quasi, rappresentando per essa, il numero due, come cosa fine, onde seguitò treagio, e quattragio, come di più finezza.
Bocc. n. 72. Egli è di duagio, infino in treagio, ed hacci di quegli, nel popol nostro, che 'l tengono di quattragio.