estremita

ESTREMITA.

L' estrema parte. Lat. extremitas, ora.
Bocc. g. 10. p. 1. Essendo gia quegli dell' oriente, nelle loro estremità, simili ad oro lucentissimi divenuti.
Dan. Inf. c. 11. In su l' estremità d' un' altra ripa.
Bocc. Introd. n. 2. E così, come l' estremità dell' allegrezza il dolore occupa, così le miserie, da sopravvegnente letizia, son terminate.
¶ Per calamità, miseria, necessità. Lat. calamitas, miseria.
Bocc. Lett. Tolga Iddio, che voi, in sì fatta estremità, venuto siate.