ficcare

(Reindirizzato da ficcherete)

ficcare

(fi'k:are)
verbo transitivo
spingere qlco con forza all'interno di un'altra ficcare un chiodo nel muro
intromettersi nelle faccende altrui
intestardirsi su un'idea
non dimenticarselo È l'ultima volta che ci vai: ficcatelo bene in testa!

FICCARE.

Mettere, e cacciare una cosa in altra, con qualche poco di violenza. Lat. infigere, figere.
Bocc. n. 96. 14. Amor più leggiermente doveva i suo' artigli ficcare. E n. 17. 8. Che quasi tutta si ficcò nella rena.
Tes. Br. 3. 2. In quel luogo è la fine della Terra, ove Ercole ficcò le colonne, quand' elli conquistò la Terra.
G. V. 11. 65. 2. La quale il percosse alla giuntura delle corazze, e ficcoglisi per lo fianco.
Dan. Inf. c. 30. Oh: diss' io lui, se l' altro non ti ficchi Li denti addosso.
Ficcare gli occhi, il viso, la mente, lo 'ntelletto, vale affissare. Lat. figere.
Dan. Purg. c. 23. Mentre che gli occhi, per la fronda verde, Ficcava io, così come far suole, Chi dietro all' uccellin sua vita perde. E Inf. c. 4. Tanto che per ficcar lo viso al fondo. E Par. 21. Ficca dirietro agli occhi tuoi la mente, e fa di quegli specchio alla figura.
Com. Inf. c. 9. In questa parte l' Autore rende attento lo lettore, a ficcar lo 'ntelletto a quel che si finge.
Ficcarsi sotto, vale mettersi sotto, farsi innanzi, accostarsi. Lat. propiùs accedere.
N. ant. 91. 2. Il lupo gli credette, e ficcossegli sotto.
Morg. Poi si riebbe, e con lui si rappicca, Allor Morgante più oltre si ficca.
FICCARSI vale anche mettersi a competer con chi non vaglia a contrastare: onde in proverbio. Alla macca ognun si ficca.
¶ FICCARE semplicemente si dice di chi da ad intendere altrui bugíe, e cose inventate, che anche si dice, Ficcar carote.
FICCARSI, intromettersi prosuntuosamente.
Traduzioni

ficcare

ficken, stopfen

ficcare

бръквам, забивам, набивам, напъхвам, пъхам

ficcare

enfiksi, enŝovi

ficcare

tapândan

ficcare

borrar, impeller, introducer, mitter, poner, propeller, pulsar, reimpler

ficcare

içine sokmak

ficcare

σακί

ficcare

poke

ficcare

ficcare

كزة

ficcare

söhiä

ficcare

つつく

ficcare

ficcare

[fikˈkare]
1. vt
a. (infilare, in borsa, cassetto) → to put; (con forza) → to thrust, push; (palo, chiodo) → to drive
mi ha ficcato un dito nell'occhio → he poked his finger in my eye
ficcalo da qualche parte (fam) → stick it somewhere
ficcare il naso negli affari altrui (fig) → to poke o stick one's nose into other people's business
lo hanno ficcato dentro (fam) (in prigione) → they put him away o inside
b. ficcarsi, ficcarsi le dita nel nasoto pick one's nose
ficcarsi il cappello in testa → to put o thrust one's hat on one's head
ficcarsi in testa qc (fig) → to get sth into one's head
ficcarsi in testa di fare qc (fig) → to take it into one's head to do sth
2. (ficcarsi) vr (andare a finire) → to get to
dove si sarà ficcato? → where can he (o it ecc) have got to?
ficcarsi nei pasticci o nei guai → to get into hot water o a fix
perché ti devi sempre ficcare in mezzo? → why do you always have to stick your oar in?