fidanza

FIDANZA.

vedi fiducia.
Bocc. n. 64. 4. E tanto di fidanza nella costui ebbrezza prese. E can. 6. 4. Ch' ancor porto fidanza Di tornar bella. E nov. 79. 18. Dimesticamente, e a fidanza, ti richiederò.
Petr. cap. 9. O fidanza gentil, chi Dio ben cole.
Dan. Par. c. 22. Così m' ha dilatata mia fidanza.
Com. Inf. c. 17. Il fine del frodolente in due modi offende, cioè con mezzo di fidanza, ciò sono i traditori, e sanza mezzo di fidanza, ciò sono lusinghieri, e ruffiani.
Dan. Inf. c. 11. E in quei, che fidanza non imborsa [cioè che non si fidano]
Petr. huom. Ill. Poich' ello gli tolse sotto fidanza, comandò, che si partissono dallo lido [cioè fede, promessa]
Stor. Rim. Montalb. Orlando gli mandò per fidanza il suo segreto suggello [cioè per segno, e pegno di fede]
¶ Per sicurtà, e mallevería. Lat. fideiussio.
Vit. Plut. Cato non volle tenere questi dipositi, ma posesi fidanza per tutti.
Traduzioni