fiore

fiore

Quel piccolo rosone che adorna l'abaco dei capitelli corintio e composito.

fiore

('fjore)
nome maschile
1. organo riproduttivo della pianta, che contiene stami e pistilli fiore di campo mazzo di fiori
decorato con disegni floreali
a. detto di pianta che è in fioritura un geranio in fiore
b. figurato essere fiorente, prosperoso una ragazza in fiore

figurato essere motivo di orgoglio
pensare che sia tutto facile e bello
2. estens. pianta coltivata per i suoi fiori innaffiare i fiori
3. figurato la parte scelta e migliore di qlco
farina bianca finissima
la meglio, gli elementi migliori il fior fiore della gioventù
4. una grande quantità di qlco Per quella macchina ha speso fior di quattrini.
5. la superficie di qlco il fiore del latte
nella parte superficiale a fior di pelle a fior d'acqua
6. pl. uno dei semi delle carte da gioco francesi asso di fiori

FIORE.

Germoglio, che ogni anno spiccia dalle piante, per soprabbondanza d' umore, ed è principio e segno di frutto, o seme, ed ha odore, colore, e forma differente, secondo le sue spezie. Lat. flos.
Bocc. g. 6. p. 2. Ogni cosa d' erbucce odorose, e di be' fiori seminata.
Dan. Inf. c. 9. Gli rami schianta, abbatte, e porta i fiori. E Par. 9. Produce, e spande il maladetto fiore [cioè il GIGLIO, impresa di Firenze, dal quale erano detti fiorini la moneta dello scudo d' oro]
Petr. canz. 38. 1. Là ver l' Aurora, che sì dolce l' aura, Al tempo nuovo, suol muovere i fiori. E appresso. Ed io 'l provai sul primo aprir de' fiori. E Son. 212. Tra belle donne, a guisa d' una rosa, Fra i minor fiori.
¶ Per metaf.
Bocc. n. 96. 19. Senza aver preso, o pigliare del suo amore fronda, fiore, o frutto [cioè niuna cosa di piacere, ch' è il fiore, ne d' utile, ch' è il frutto]
Dan. Par. 22. Che fa nascere i fiori, e i frutti santi [cioè i pensieri, e gli effetti]
E FIORE è quella parte della frutta, dalla quale cade il fiore, quando ell' è allegata.
¶ Fiore si dice a quella rugiada, che è sopra alle frutte, avanti, ch' elle sien brancicate.
¶ Di qui, fiore di vestimenti, quel lustro, e quella integrità, ch' egli hanno, quando e' son nuovi, e bene condizionati: e così di cose simili. Onde, cosa sfiorita, pesce sfiorito.
¶ E FIORE, nella femmina, è la perfezion verginale.
Maestruz. E tenuto di menarla, o di maritarla colui, che toglie alla vergine il suo fiore? ec. Se le toglie il fiore, essendo ella contenta, non è tenuto.
Ar. Fur. E che 'l fior virginal così avea salvo, Come se lo portò dal materno alvo.
¶ Fiori si dicono quelli, quasi atomi bianchi, che produce il vino, quando è al fin della botte: onde in proverbio. Ogni fior piace, eccetto quel del vino.
¶ Per la parte più nobile, migliore, e più bella e scelta di qual si voglia cosa, sì come usano anche i lat. e i Gr. flos.
G. V. 1. 38. 6. E fu in opera d' arme, e di cavalleria, fiore.
N. ant. tit. Questo libro tratta d' alquanti fiori di parlari.
M. V. 7. 5. Raunò a Parigi i suo' baroni, e tutto 'l fiore della sua cavalleria.
Lib. motti. Figliuolo, il negare è 'l fior del piato [cioè il maggior vantaggio del litigare]
Pet. can. 40. 4. Che qui fece ombra al fior degli anni suoi. E Son. 283. Or di bellezza il fiore, e 'l lume hai spento. E Son. 315. Fior di virtù, fontana di beltade.
Essere in fiore, vale Essere in ottimo stato. Latin. prospera Fortuna uti. dicono i Greci.
Cavalc. Pungiling. Non vi sdegnate se li mali huomini sono in fiore, e voi siete oppressati.
¶ In proverbio. Un fior non fa ghirlanda, Un fior non fa Primavera, cioè, che un solo può far poco. Lat. una hirundo non facit ver.
E FIORE à quello ornamento, al fine della guardia, parte della briglia, nel quale si mettono i voltoi.

FIORE.

Avverbio: punto, niente. Lat. quidpiam. Non fiore. Lat. nihil.
Liv. M. Quell' anno fu duramente secco, perocchè tutto l' anno non piovve fiore.
Fr. Giord. S. Onde non valica fior di tempo, di dì, o di notte.
Cavalc. Specch. cr. Se tu li volessi fior di bene.
Dan. Inf. c. 5. La novità se fior la lingua abborra. E can. 34. Pensa oramai per te s' hai fior d' ingegno.
Dan. da Maiano. Rim. ant. Però non vi dispiaccia il mio servire, Ne 'l mio laudar, che non vi basta fiore.
Mess. Cino. Così stesse nel cuore sì ch' un fiore Di me pietade avesse [cioè un poco]
Sen. Pist. Quegli, che l' anno comperata non ne hanno punto, ne fiore.
Cr. 3. 8. 6. E così i gorgoglioni, o non fiore, o meno nocevoli avrà.
Traduzioni

fiore

flower, bloom, flour, meal, blossom, in full bloom

fiore

fleur

fiore

цвете

fiore

květina

fiore

blomst

fiore

flordesegna, floro, supraĵe, trefo

fiore

gol

fiore

bouquet, flor, flor de vita, in flor

fiore

bloem

fiore

kwiat

fiore

floare

fiore

ua

fiore

çiçek

fiore

kvitka

fiore

gul, gulaab

fiore

kukka

fiore

cvijet

fiore

fiore

fiore

blomst

fiore

flor

fiore

blomma

fiore

ดอกไม้

fiore

hoa

fiore

fiore

פרח

fiore

fiore

[ˈfjore] sm
a. (gen, anche) (fig) → flower; (di albero) → blossom
essere in fiore (pianta, giardino) → to be in bloom (albero) → to be in blossom (fig) → to be in full bloom
fiori d'arancio → orange blossom sg
disegno a fiori → floral design
nel fiore degli anni → in one's prime
oggi sei un fiore → you're looking lovely today
"non fiori ma opere di bene" (negli annunci mortuari) → "no flowers please, but donations to charity"
b. (Carte) fiori smplclubs
c. a fior di, a fior d'acquaon (the surface of) the water
a fior di labbra → in a whisper
ho i nervi a fior di pelle → my nerves are all on edge
d. (fraseologia) un fior di ragazzaa really lovely girl
è costato fior di quattrini → it cost a pretty penny
aver fior di quattrini → to be rolling in money
il fior fiore della società → the cream of society
fiore all'occhiellofeather in the cap
e. fior di lattecream