folgore

folgore

('folgore)
nome maschile
letterario violenta scarica elettrica che si abbatte dalle nuvole a terra La folgore tagliò in due il cielo.

FOLGORE.

La saetta, che vien da Cielo, che è esalazione accesa, che scoppia, con violenza, fuor delle nugole. Lat. fulmen.
Tes. Br. 2. 37. E allora se questo vento truova li vapori montati, e ingrossati, egli gl' infiamma, e fagli ardere, e questa è la fólgore, che le genti dicono.
Pet. canz. 6. 7. Ove non spira fólgore, ne indegno Vento mai, che l' aggrave.
G. V. 1. 28. 1. Li sottomise a sua Signoría, e poi fu morto di fólgore.
Dan. Inf. 25. Fólgore par se la via attraversa. E can. 14. Crucciato prese la fólgore acuta.
¶ Per metaf. Quegli che offende, a guisa di fólgore.
Petr. cap. 8. Quei tre fólgori, e tre scogli di guerra.

FOLGORE.

Con la seconda sillaba lunga, vale splendore, e luce. Lat. fulgor, splendor.
Dan. Par. 5. Nel folgór chiaro, che di lei uscia.
Traduzioni

folgore

foudre

folgore

flaş, şimşek

folgore

[ˈfolgore] sfthunderbolt