fracido

FRACIDO.

Putrefatto, corrotto, cosa infracidata. Lat. corruptus, putridus, putris, fracidus.
Bocc. nov. 69. 20. Tu n' hai uno da questa parte, il quale, per quel che mi paia, non solamente è magagnato, ma egli è tutto fracido. E nov. 35. 7. Pallido, e tutto rabbuffato, e con panni tutti stracciati, e fracidi in dosso.
¶ Diciamo Tu m' hai fracido, a chi c' è noioso, e importuno, metaf. dalla noia, e dal fastidio, che si sente nel vedere le cose fracide, e corrotte, e sentirne l' odore. Lat. obtundis, Nauseam moves.