frasca

frasca

('fraska)
nome femminile
piccolo ramo con foglie all'ombra delle fresche frasche
passare da un soggetto a un altro senza rispettare un nesso logico

FRASCA.

Ramucel fronzuto: per lo più, d' alberi boscherecci. Lat. ramus frondens.
Bocc. n. 48. 6. Tutta graffiata dalle frasche, e da' pruni.
Dan. Inf. c. 13. Ch' ode le bestie, e le frasche stormíre.
M. V. 9. 50. Con una frasca spinosa, sopra la quale era un guanto sanguinoso, ed in più parti tagliato.
Diciamo in proverbio. Al buon vin non bisogna frasca, cioè il buono non ha bisogno d' allettamento, e di contrassegno, tolto la metaf. da quella frasca, che tengono i tavernai sopra l' uscio, per segno d' arte. Lat. vino vendibili, suspensa hedera nihil opus.
E quell' altro. Chi sta sotto la frasca ha quella, che piove, e quella, che casca.
¶ FRASCHE, nel numero del più, vale, chiacchiere, fantoccerie, vanità, baie, bagattelle. Lat. nugae, gerrae.
Morg. Pensa lettor, che 'l traditor rassetti Tutte sue bagattelle, e sue bugíe. Qui false dimostrazioni, astuzie, e malizie.
Bocc. g. 4. p. 4. Dietro a queste frasche andarmi pascendo di vento. E nov. 85. 16. Scrisse in su quelle certe sue frasche. E nov. 32. 16. Con sue frasche, che portate avea, ec. si trasfigurò.
M. V. 10. 100. E di tali frasche fece comporre scritture d' alto dettato.
Agn. Pand. Quanti avete voi trovato comunicare con voi, altro che parole, e frasche: il che diremmo anche FRASCHERIE.
¶ Da FRASCA, INFRASCARE, che è coprir di frasche, alcun luogo e per metaf. avviluppare, incalappiare, intabaccare, corre. Lat. intricare, involvere.
Lorenz. Med. canz. D' infrascarmi nella ragna, con suo' ghigni, e frascherie.
Traduzioni

frasca

дреболия, подробност

frasca

branĉo

frasca

rama

frasca

arbusto, ramo

frasca

Frasca

frasca

Frasca

frasca

Frasca

frasca

Frasca

frasca

/sche [ˈfraska] sfbough, (leafy) branch
saltare di palo in frasca → to jump from one subject to another