fregio

fregio

Parte della trabeazione fra la cornice e l'architrave, generalmente ornata di sculture.
Vedi anche zoccolo.

fregio

('fredʒo)
nome maschile
1. architettura nei templi dell'antichità fascia decorata con motivi geometrici in rilievo fregio dorico
2. estens. decorazione con andamento lineare copertina con fregi in oro

FREGIO.

Guarnizione, fornitura, a guisa di lista, o lenza, per adornare, arricchire vesti, e arnesi. Lat. fimbria, opus.
G. V. 12. 4. 3. E 'l mantello, con molti fregi, e intagli. E lib. 10. 154. 1. Con fregi di perle, e di bottoni d' argento. E num. 3. E tutti i fregi, eziandio, ermellini.
Bocc. n. 10. 2. li panni più screziati, e più vergati, e con più fregi.
Dan. Par. 16. Avvegnachè, col popol si rauni, Oggi colui, che la fascia col fregio.
Petr. cap. 2. Lasciógli il nome, e 'l real manto, e i fregi.
¶ Per ornamento di laude, gloria, e onore. Lat. ornamentum insigne.
Dan. Inf. c. 14. Sono al suo petto assai debiti fregi. Qui ironico.
E FREGIO si dice quel membro d' architettura, tra l' architrave, e la corníce. Zophorus, gli dicono gli Architetti Latini.
Traduzioni

fregio

frieze

fregio

frisio, insignia, ornamento, placa

fregio

Vlys

fregio

אפריז

fregio

фриз

fregio

Fris

fregio

fries

fregio

Фриз

fregio

フリーズ

fregio

Frise

fregio

Fryz

fregio

Friso

fregio

/gi [ˈfredʒo] sm (gen) → decoration, ornament (Archit) → frieze