frutto. o frutta

FRUTTO. O FRUTTA.

Il parto degli alberi, e d' alcune erbe, ma più comunemente diciamo FRUTTA. Lat. pomum, gr.
G. V. 11. 23. 1. Viveano quasi come bestie di frutta, e di ghiande.
Petr. Son. 294. Frutti, fiori, erbe, e frondi.
Bocc. n. 96. 11. Niuna cosa, fuorchè le frutte, restando a dar nella cena.
M. V. 2. 10. E il maggior sussidio, che avessono, era l' agresto, e le frutte non mature.
Cr. 5. 2. 1. Il mandorlo è arbore noto, e le sue diversitadi, nel frutto, sono due.
¶ Per entrata, o rendita. Lat. fructus, census.
Bocc. Introd. n. 25. Non d' aiutare i futuri frutti delle bestie, e delle terre, e delle lor passate fatiche. E n. 79. 6. Ne di nostra arte, ne d' altro frutto, che noi d' alcune posessioni traiamo, avremo, ec.
Dan. Par. 22. Quanto quel frutto, Che fa i cuor de' monaci sì folli.
¶ Per metaf.
Petr. Son. 248. Mio cuore è 'n sul fiorire, e 'n sul far frutto. Canz. 48. 8. Di buon seme mal frutto Mieto. E Son. 180. Frutto simíle in sul giovenil fiore.
Bocc. n. 96. 19. Senza aver preso, o pigliare del suo amore, fronda, fiore, o frutto.
Dan. Par. 2. Virtù diverse esser convengon frutti Di princípi formali [cioè effetti] Cant. 11. Reddissi al frutto dell' italica erba. E cant. 22. Che fa nascere i fiori, e i frutti santi.
¶ Per utile, giovamento, profitto. Lat. commodum, utilitas, fructus.
Bocc. n. 90. 6. Non potendo d' esse comprendere, ne intendimento, ne frutto alcuno, per la loro bisogna. E nov. 8. 2. Come un valente huomo di Corte, similmente, e non senza frutto, pugnesse d' un ricchissimo mercatante la cupidigia.
G. V. 6. 40. 1. Gli gravava d' incomportabili gravezze, ec. e con poco frutto.
Dan. Inf. c. 33. Rispose adunque: io son Frate Alberigo, Io son quel delle frutta del mal' orto. Qui FERITE. Onde il proverbio. Le frutte di Frate Alberigo.
E da quello diciamo FRUTTE. A ogni sorta di percossa, e di battitúra.
Morg. Non parve tempo a rubare a Margutte, Che non gli desse Morgante le frutte. E appresso. Ma mio costume all' oste è dar le frutte Sempre al partir, quando 'l conto facciamo.
¶ FRUTTO lo pigliamo anche per l' albero pomifero. Lat. arbor.