fuoco

fuoco

Ordine impartito per iniziare lo sparo con le artiglierie di bordo.

fuoco

('fwɔko)
nome maschile
1. luce e calore che si manifestano con la fiamma appiccare il fuoco spegnere il fuoco
incendiarlo
bruciarsi
incendiarsi
grido che segnala un incendio
figurato sottovalutare un pericolo
figurato quella decisiva
figurato essere sicurissimo di qlco
2. impianto domestico per cucinare e la fiamma che produce mettere la pentola sul fuoco cuocere a fuoco lento
3. sparo di un'arma aprire il fuoco cessare il fuoco
sparare
che usa esplosivo per lanciare il proiettile
esplosivi che producono botti ed effetti luminosi in cielo
4. figurato sentimento intenso il fuoco dell'amore
essere molto passionale
arrabbiarsi moltissimo
figurato passione intensa che dura poco
5. fisica punto di convergenza di un fascio di raggi luminosi
a. fotografia ottica regolare un apparecchio ottico o fotografico per ottenere un'immagine nitida mettere a fuoco l'obiettivo della macchina fotografica
b. figurato precisare bene, centrare un argomento mettere a fuoco un problema
6. pop. medicina l'herpes zoster Il fuoco di San'Antonio colpisce i fasci nervosi.

FUOCO.

Elemento di qualità calda, e secca. Lat. ignis.
Bocc. n. 33. 3. Il fuoco, di sua natura, più tosto nelle leggieri, e morbide cose s' apprende, che nelle dure, e gravanti. E nov. 46. 10. Pensò di volergli in pubblico, e di fuoco, far morire.
Tes. Br. 2. 37. La fólgore non ha poter di passar li nuvoli, anzi vi spegne dentro, e perde il suo fuoco. E lib. 9. 24. Alle fuocora di verno tutti raunare in sua camera, o in altro luogo, e parlar con loro.
Dan. Inf. c. 1. E vederai color, che son contenti Nel fuoco.
Petr. Son. 17. E altri col disio folle, che spera Gioir, forse nel fuoco, perchè splende.
¶ Dallo splendere, e dalla luce, ch' è in lui, e dalla purità di esso, chiamò Dante Par. 22. Gli spiriti beati, FUOCHI.
Dante Par. 22. Queste altri fuochi tutti contemplanti
E cant. 16. Per similit. la stella di Marte.
Dante Par. cant. 16. E tre fiate venne questo fuoco, A rinfiammarsi sotto la sua pianta.
E da FUOCO FOCONE. Accrescitivo di fuoco.
E FOCONE. Detto altrimenti, scodellino, è nell' archibuso quella parte, dove si mette il polverino, per dargli fuoco.
¶ Per, affetto, appetito, e passione amorosa.
Bocc. proem. n. 2. Da soverchio fuoco, nella mente concetto da poco regolato appetito.
¶ Fuoco si piglia talor per una intera famiglia, e dicesi la tal città, e villa, fa tanti fuochi.
M. V. 7. 16. Perocchè assai ville di cinquecento, e di mille fuocora, e di più, e di meno, aveva vinte, e rubate.
Giugner legne al fuoco, cioè arroger male, a male. Lat. ignem igni inducere.
Petr. Son. 233. Giugnendo legne al fuoco, ove tu ardi.
Mettere a fuoco, e fiamma. Lat. concremare, significa rovinare, abbruciando.
G. V. 11. 71. 5. E tutta l' Isola misono a fuoco, e fiamma.
Mettere a fuoco, per, mettere a cuocere. Lat. apponere ad ignem.
Bocc. n. 54. 3. Acconcia la grù, la mise a fuoco.
Far fuoco nell' orcio: macchinare qualche cosa nascosamente, e mostrar d' attendere ad altro.
Ogni acqua spegne il fuoco. Cioè, alle necessità naturali, ogni cosa serve, per cattiva, ch' ella si sia.
¶ Quando vogliamo scrivere uno avarissimo, e che non darebbe del profferito, diciamo. E' non darebbe del fuoco al cencio : che è, il non lasciare accendere un cencio al suo fuoco. Lat. Ne salem quidem dederit: Nec alij caput dederit. Ed è contro a quell' altro, che dice. Del fuoco, e della moglie si può esser liberale, perciocchè, nel darne altrui, non ti scema.
¶ Diciamo, nel giuoco, quando si disputa una cosa, per levar la contesa, Farne fuoco, cioè mandarla a monte, che ne l' un, ne l' altro la vinca, che anche si dice, farne fuora, e, Ne hai, ne hai, Ne fa, ne fa.
Dar fuoco alla girandola, è cominciare risolutamente una cosa, intorno alla quale si sia stato qualche tempo in dubbio.
Dire o far cose di fuoco: cioè di maraviglia, e grandissime.
E Metter troppa carne a fuoco: imprendere troppo cose a un tratto.
Traduzioni

fuoco

fire, focus, electric fire/gas fire, light, to come to light, warm

fuoco

foc

fuoco

آتش, âtaš, âtiš

fuoco

vatra, ватра

fuoco

огнище, огън, пламък, пожар

fuoco

oheň, požár

fuoco

ild

fuoco

fajro, fokuso

fuoco

foco, igne

fuoco

ogień

fuoco

foc

fuoco

brand, brasa

fuoco

moto

fuoco

ateş, odak, yanış, yanma

fuoco

vohon'

fuoco

aag, aatish, naar

fuoco

fuoco

אש

fuoco

fuoco

fuoco

brand

fuoco

ไฟ

fuoco

/chi [ˈfwɔko]
1. sm
a.fire
prendere fuoco → to catch fire
dare fuoco a qc → to set fire to sth
al fuoco! → fire!
scherzare col fuoco (fig) → to play with fire
soffiare sul fuoco (fig) → to add fuel to the flames
b. (Culin) (fornello) → ring
mettere qc sul fuoco → to put sth on the stove
cuocere a fuoco lento/vivo → to cook over a low/high heat
c. (Mil) (sparo) → fire
far fuoco → to fire
cessare/aprire il fuoco → to cease/open fire
fuoco incrociatocrossfire
d. (ardore, vivacità) → fire
parole di fuoco → heated words
e. (Mat, Ottica) → focus
mettere a fuoco → to focus (fig) (problema) → to clarify
f. (fraseologia) fare fuoco e fiamme (per fare)to do one's utmost (to do)
mettere la mano sul fuoco per qc → to stake one's life on sth
mettere a ferro e fuoco → to put to fire and the sword
2. agg inv rosso fuocoflame red
3.
fuoco d'artificiofirework
fuoco fatuowill-o'-the-wisp
fuoco di pagliaflash in the pan
fuoco sacro o di Sant'Antonio (Med) (fam) → shingles pl