fuorche

FUORCHE.

Proposizione eccettuativa, salvo, eccetto, se non. Lat. praeter.
Bocc. n. 69. 5. E brievemente, fuorchè d' una, non mi posso rammaricare. E nov. 19. 15. Fuorchè uno, ch' ella n' avea sotto la sinistra poppa.
Dan. Inf. c. 6. Elle giacean per terra tutte quante, Fuorch' una.
Traduzioni