gielo

GIELO.

Eccesso di freddo. Lat. gelu, algor. Contrario a, calóre.
Cr. 3. 7. 6. Del mese di Gennaio, dopo 'l gielo, e di Febbraio, e di Marzo.
Petr. canz. 38. 5. E gli aspidi incantar sanno in lor note, Non che 'l gielo adornar di nuovi fiori. E Son. 56. Che fu disceso a provar caldo, e gielo.
Dan. Inf. 32. Gocciar su per le labbra, e 'l gielo strinse Le lagrime tra essi, e riserrolli. E Purg. 3. A sofferir tormenti, caldi, e gieli.
E da gielo aviamo il proverbio. Dio manda il gielo, secondo i panni, cioè l' avversità, secondo le forze. Lat. eveniunt digna dignis. Flos. 335.