gioventudine

GIOVENTUDINE.

Gioventude, e gioventute. Lat. iuvenilitas, iuventa.
Bocc. n. 45. 2. Huomini omai attempati, e stati, nella lor gioventudine, quasi sempre in fatti d' arme, e soldati.
Tes. Br. 7. 25. Gli ufici dell' huomo, che ha passato gioventudine, sono quelli, che Orazio nominò qua addietro.
Collaz. S. Padr. Sì che, dalla sua gioventude, si diè tanto più ardentemente nella scuola de' monastérj.
Petr. cap. 6. Si mosse, e disse: o tu, donna, che vai Di gioventute, e di bellezza altiera.
¶ Per quantità, e moltitudine di giovani. Lat. iuventus.
N. ant. 92. 1. Fece assembrare tutta la gioventude Romana.