giudicare

(Reindirizzato da giudichiamo)

giudicare

(dʒudi'kare)
verbo transitivo
1. sottoporre a valutazione giudicare un'esibizione
2. diritto emettere una sentenza nei confronti di qlcu La Corte lo ha giudicato colpevole di omicidio.
3. estens. avere un'opinione di qlcu o qlco giudicare sbagliata una reazione

giudicare


verbo intransitivo aus. avere
1. esercitare la facoltà di valutare È perfettamente in grado di giudicare con la propria testa.
2. esprimere una valutazione, un'opinione Non giudicare con tanta superficialità.

GIUDICARE.

Risolvere, e determinare, per via di ragione, dando sentenzia. Lat. iudicare, statuere, decernere, sententiam ferre.
Dan. Inf. c. 5. Esamina le colpe nell' entrata, Giudica, e manda, secondo, ch' avvinghia. E cant. 7. Vostro saver non ha contrasto a lei, Ella provvede, giudica, e persegue. E cant. 28. Forse per indugiare ire alla pena, Ch' è giudicata in su le tue accuse.
¶ Giudicare uno, vale, farne cattivo giudicio, sentirne male. Lat. male de aliquo sentire.
Vit. S. Padr. Vedendogli stare in molto prolisso parlare, incomínciane ad averne ira, e a giudicare nel mio parlare lo predetto Giovanni, e a riprenderlo, che avea lasciato me, per quel Principe, ec. Perchè hai fatto male all' anima tua, giudicandomi? che colpa, o che offesa ha' tu veduta di me. E appresso. Un' altro vedendo bere que' frati, vino, giudicógli, e sdegnógli, e per un superbo, e tristo zelo, fuggì in una spelonca.
¶ Per far giudicio così buono, come cattivo. Lat. sentire.
Dan. Par. c. 6. Omai puoi giudicar di que' cotali.
Petr. Son. 56. Però s' i' guardo, e giudico ben dritto.
¶ In vece di pensare, stimare. Lat. opinari, existimare.
Bocc. n. 60. 8. Prestamente rispondegli sì, e nò, come giudica si convegna. E nov. 23. 22. Che tu ne facci quello, che l' animo ti giudica, che ben sia fatto. [cioè ti detta]
¶ GIUDICATO sust. come, Stare al giudicato, che vale, rimettersi al giudicio. Lat. iudicato acquiescere.
Traduzioni

giudicare

judge, adjudicate, find, size, to find someone out, to size someone up, estimate, sentence (to sentence)

giudicare

съдя

giudicare

dømme, bedømme

giudicare

juzgar, juez, togado

giudicare

dâvari kardan, qezâvat kardan

giudicare

juger, arbitrer

giudicare

estimar, judicar

giudicare

judeca

giudicare

bedöma

giudicare

hukumu

giudicare

posoudit

giudicare

κρίνω

giudicare

tuomita

giudicare

suditi

giudicare

審査する

giudicare

판정하다

giudicare

dømme

giudicare

osądzić

giudicare

julgar, juiz

giudicare

ตัดสิน

giudicare

yargılamak

giudicare

phán xét

giudicare

判断, 法官

giudicare

השופט

giudicare

法官

giudicare

[dʒudiˈkare]
1. vt
a. (Dir) (causa) → to judge; (lite) → to arbitrate in; (accusato) giudicare (per)to try (for)
l'hanno giudicato e l'hanno trovato colpevole → they tried him and found him guilty
l'hanno giudicato colpevole → they found him guilty
il caso verrà giudicato il prossimo anno → the case will be heard next year
b. (valutare) → to judge
non giudicarla con tanta severità → don't judge her so harshly
giudicare qn abile alla leva/idoneo ad un lavoro → to judge sb fit for military service/suitable for a job
c. (stimare) giudicare qn capace di fare qcto consider sb capable of doing sth
anche se mi giudicherai pazzo → even though you think I'm mad
giudicare qn bene/male → to think well/badly of sb
giudicare opportuno fare → to consider it advisable to do
2. vi (aus avere) (dare un giudizio) giudicare dito judge
se devo giudicare in base alla mia esperienza → judging by my experience
a giudicare da ciò che dice → judging by what he says
giudicare dalle apparenze → to judge o go by appearances
sta a voi giudicare → it's up to you to decide o judge