gli

gli

(ʎi)
art.det. maschile plurale singolare lo (lo) si usa davanti a nomi che cominciano con vocale, "gn", "pn", "ps", "s"+consonante, "x", "z"; unendosi alle preposizioni "a", "con", "da", "di", "in", "su" forma preposizioni articolate
determina sostantivi maschili plurali gli psicologi gli gnocchi degli studenti cogli zoccoli agli asini

gli

(ʎi)
pronome personale maschile singolare 3rd singolare anche posposto; seguito da "lo", "la", "li", "le" e "ne" dà origine a forme composte
1. a lui, a esso Gli ho detto la verità. Gli ho detto tutto. Diglielo! Dagliene un po'!
2. colloquiale riferito a "essi", "esse" a loro, a essi Chiama i tuoi fratelli e digli che la cena è pronta.

GLI.

Articolo. vedi LI, e Salv. Avvertim.
Bocc. n. 79. 2. Co' panni lunghi, e larghi, e con gli scarlatti, e co' vai.
Petr. canz. 4. Questa che col mirar gli animi fura.
Dan. Inf. c. 6. E gli altri ch' a ben far poser gl' ingegni.

GLI.

Pronome: talora è quarto caso del numero del più.
Bocc. n. 17. 2. Trovarono chi per vaghezza di così ampia redità gli uccise [cioè uccise loro]
Talora è terzo caso del numero del meno, e masculino, e vale tanto, quanto A LUI
Bocc. n. 79. 3. Gli entrò nel capo, non dover potere essere, ec.
Traduzioni

gli

die, das, der

gli

the, him, her

gli

и, му, него, той

gli

ham

gli

ello, sus

gli

haar

gli

ее

gli

yeye

gli

ona

gli

το

gli

den

gli

o

gli

1 [ʎi] art det mpl
vedi il

gli

2 [ʎi] pron pers
a. (a lui) → (to) him; (a esso, riferito ad animale) → (to) it, (to) him
dagli qualcosa da mangiare (persona) → give him something to eat (animale) → give it something to eat
b. (in coppia con lo, la, li, le, ne, a lui, a lei, a loro, a esso ecc) daglielagive it to him (o her o them)
glieli hai promessi → you promised them to him (o her o them)
glielo ha detto → he told him (o her o them)
gliele ha spedite → he sent them to him (o her o them)
gliene ho parlato → I spoke to him (o her o them) about it