grato

grato

('grato)
aggettivo
1. riconoscente per un bene ricevuto Ti sono grato per l'aiuto che mi hai dato.
2. che viene ricevuto volentieri un dono grato

GRATO.

Che riconosce i benifici, e n' è ricordevole. Lat. gratus.
Bocc. n. 15. 12. Dove il Re Carlo, verso noi trovammo sì grato, che ec.
Dan. Par. 2. Drizza la mente in Dio grata mi disse.
¶ Per colui, che fa grazia.
Caval. specch. cr. Prima dico, ch' è grato, cioè che chiama per grazia, e non per debito.
¶ Per cosa cara, apprezzata.
Bocc. n. 30. 10. Le diede ad intendere, che quel servigio, che più si poteva far grato a Dio, si era, ec.

GRATO.

Sust. usò Dan. Par. 4. Per volontà voglia, piacere. Lat. voluntas.
Dan. Par. 4. Molte fiate già, frate adivenne, Che per fuggir periglio contr' a grato, Si fe di quel, che far non si convenne.
Traduzioni

grato

taknemmelig

grato

haq-šenâs, mamnun, motešakker, sepâsgozâr

grato

agradabile, grate

grato

tacksam

grato

zaakir

grato

vděčný

grato

kiitollinen

grato

zahvalan

grato

感謝している

grato

고마워하는

grato

ซึ่งสำนึกในบุญคุณ

grato

biết ơn

grato

感謝

grato

благодарен

grato

/a [ˈgrato] agg (riconoscente) → grateful
ti sono molto grato → I am very grateful to you