in

in

(in)
preposizione fondendosi con gli articoli determinativi forma le preposizioni articolate "nel", "nello", "nella", "nei", "negli", "nelle"
1. figurato indica stato in luogo rimanere in casa stare in pensiero
2. figurato indica il moto a luogo andare in America gettare in mare lasciarsi coinvolgere in un'iniziativa
3. indica il moto per luogo passeggiare in piazza
4. indica il tempo determinato o la durata È nato nel 1969. Verrà in estate. Ha studiato l'italiano in sei mesi.
5. indica il modo in cui si compie l'azione parlare in dialetto vivere in pace fare in fretta
6. indica lo stato, la forma, l'aspetto e sim. in bella copia in bianco e nero
7. con valore limitativo essere bravo in matematica
8. indica il mezzo viaggiare in aereo
9. indica l'argomento esperto in fisica nucleare
10. indica la materia tavolo in legno borsetta in pelle
11. indica lo scopo, il fine mandare un libro in regalo festa in onore di un santo
12. indica quantità o misura essere in quattro gatti
13. anteposto al cognome del marito indica con chi è sposata una donna Anna Rossi in Verdi
14. seguita da infinito forma frasi temporali Nell'uscire di casa, salutò la moglie.
15. forma diverse locuzioni in virtù di in compagnia di in sugiù in fretta e furia

IN.

Per A, AL.
Bocc. n. 100. 24. metti in ordine quello, che da far c' è [cioè a ordine]
Tavol. rit. E allora gli gittò il braccio in collo.
Bocc. n. 57. 11. E gittatogli il braccio in collo, amorosamente il baciò.
Dan. Inf. c. 13. Quelle fiere selvagge, che in odio hanno [cioè a noia]
¶ In vece di PER.
Cavalc. med. cuor. La quale se lo voleva adottare in figliuolo.
Bocc. n. 7. 5. Cominciò, in acconcio de' fatti suoi, a dire questa novella [cioè per acconcio] E nov. 98. 37. acconsentire in mio nome [cioè per me] E nov. 1. 8. E così in contrario le taverne, ec. visitava volentieri.
¶ In vece di SU, o SOPRA.
Boc. n. 69. 30. Come che molto meglio sarebbe dar con essa in capo a Nicostrato [cioè sopra 'l capo]
Mettere, tenere, e portare in capo, diciam tutto di.
E Bocc. nov. 41. 4. Con un suo bastone in collo
Dan. Inf. c. 13. Fanno lamenti in su gli alberi strani.
Petr. canz. 3. 1. A qualunque animale alberga in terra. E Son. 10. Gloriosa colonna, in cui s' appoggia.
¶ Per CONTRA, alla latina.
Petr. Son. 197. Aiace in molti, e poi in se stesso forte.
¶ Per INTORNO.
Bocc. n. 32. 25. E messogli una catena in gola.
¶ Per INVERSO.
Petr. Son. 9. In me movendo de' begli occhii rai.
Dan. Inf. c. 25. Spirto non vidi in Dio tanto superbo.
¶ Per CON.
Bocc. Introd. n. 5. Cominciò i suoi dolorosi effetti, in miracolosa maniera, a dimostrare.
In quel mezzo tempo, cioè intanto, in quel mentre.
Bocc. n. 16. 12. La quale in quel mezzo tempo era tornata.
In quattro anni, cioè in ispazio, o termine di quattro anni.
Bocc. n. 17. 4. In forse quattr' anni avvenne, ec. di far nuove nozze, da nove volte.
Da una volta in su, cioè più d' una volta, e in questo significato ha bisogno del SU, o del LA avverbj.

IN

Preposizione. S' aggiugne a' verbi, che significhin moto, e stato, e aggiunta a' verbi di stato, significa internità. Lat. in.
Bocc. n. 17. 50. Con lei in un lettuccio assai piccolo si dormiva.
Dan. Inf. c. 32. Ch' io vidi due ghiacciati in una buca.
Petr. canz. 8. 1. Or vien mancando, e troppo in lei m' attempo.
¶ Aggiunta a' verbi, che significhin moto a luogo, significa mutamento di luogo, di tempo, e di cosa.
Bocc. Introd. n. 46. Usciti della Città si misero in via.
Dan. Purg. c. 4. Ch' al sommo pinge noi di collo in collo. E can. 14. Di corno in corno, e tra la cima, e 'l basso.
Bocc. n. 1. 11. Andava di giorno in giorno di male in peggio.
¶ Si pone ancora avanti agli avverbi, come IN QUA, IN LA, IN GIU, IN SU, IN BASSO, IN ALTO.
Bocc. n. 90. 3. Cominciò a portar mercatantia in quà, e 'n là, per le fiere di Puglia. E nov. 73. 13. Cominciarono ad andare in giù, della pietra cercando.
Dan. Purg. c. 8. Tacito poscia riguardare in sue. E Inf. c. 1. Guardai in alto, e vidi le sue spalle.
¶ In composizione con le consonanti L. M. R. La N. si converte in esse seguenti, come INLECITO ILLECITO, INMOBILE IMMOBILE, INRAZIONALE IRRAZIONALE: con l' altre consonanti, e con le vocali, si sta ferma, e aventi al B. e al P. si converte il M. secondo l' uso comune.
¶ Talora in composizione non denota senso contrario dal primitivo, come, INASPRIRE, INCRUDELIRE, INVELENIRE, INCIPRIGNIRE, INALBERARE, INARBORARE, INARIDIRE, INVECCHIARE, INCORARE, INNANIMIRE, e simili.
¶ Talora il denota, ma è più propria de' latini, come inobbedienza, insufficienza, inabilità, inquietare, perchè noi in quella vece ci serviamo della DIS, della S, e tal volta della MIS. come DISASPRIRE, SVELENIRE MISFATTO. E appo di noi ha la IN anche diversi significati, come.
Traduzioni

in

andernfalls, anders, auf keiner Weise, beizeiten, daheim, danach, erst, erstens, gar nicht, heim, hinten, in keiner Weise, irgendwo, keineswegs, nirgends, sonst, teils, zeitig, zu Hause, zuerst, zur rechten Zeit, hinterher, hinein, in

in

в, във, върху, до, за, към, на, по, пред, при, у

in

en

in

do, v, na, ve, za

in

I, ind i

in

en

in

en, a, como, contra, de, por

in

dâkhel, dar, darun, tu

in

dans, en, à

in

a, de, in, per

in

per

in

către, la, spre

in

i, in, innanför, inne, in i

in

dar

in

jhk t. jtak kohti, -ssa

in

u

in

・・・に, ・・・の中に, ・・・の中へ

in

...안으로, ...의 안에, ~안으로, ~에

in

i, inn, inn i

in

เข้าไปใน, เข้าไปข้างใน, ใน

in

bên trong, vào lúc, vào trong