laggiu

LAGGIU.

Avverb. di luogo, e dinota luogo basso, e inferiore al luogo, dove altri è.
Bocc. n. 46. 15. Re, di che t' hanno offeso i due giovani; li quali laggiù nella piazza hai comandato, che arsi sieno? E n. 31. 9. Il quale un giorno, dietro mangiare, laggiù venutone.
Dan. Par. 10. Laggiù n' ha gola di saper novella. E can. 21. Onde riguarda, come più laggiù. E queste parole finienti nelle vocali A E O U, e che ricercan sopra l' accento grave, era antica usanza l' aggiugnervi la E, come: ha hae, è ee, tornò tornoe, e giù giùe.