levatore

LEVATORE.

Che leva.
Albert. cap. 63. O tu che credi esser levator di te stesso, e non puoi, quando tu dispregi i padri, e non vuoli aver compagno [cioè innalzatore, e aggranditore]
Lib. Astrol. E sia di lungi, ec. tanto quanto è l' uscitura del centro del levator del Sole. Qui termine astrologico.
E da LEVATORE LEVATRICE, e si dice di quella, che assiste alla femmina partoriente, e ricoglie il parto. Lat. obstetrix.