luce

luce

Il vano di una apertura qualsiasi.

luce

('lutʃe)
nome femminile
1. radiazioni che rendono percepibile all'occhio umano la realtà la luce del sole luce elettrica
partorire
figurato chiarire qlco far luce su una vicenda
nascere
rilevare i pregi / difetti di qlco o qlcu
figurato sotto gli occhi di tutti
2. qualunque sorgente luminosa La luna è la luce della notte.
figurato il palcoscenico
pornografico film a luci rosse
3. familiare energia elettrica intesa come fornitura di illuminazione artificiale accendere la luce È andata via la luce. bolletta della luce
4. segnale luminoso di veicoli luce di cortesia luci d'arresto luci di direzione
5. indicazione luminosa di un segnale luce rossa luce intermittente
6. figurato simbolo di illuminazione mentale e spirituale la luce della fede la luce della verità
7. apertura di una porta, una finestra e sim. stanza a due luci

LUCE.

Splendore, ciò che illumina. Lat. lux.
Bocc. g. 4. p. 13. La luce il cui splendor la notte fugge, aveva, ec. E già per la nuova luce vegnente, ogni parte del nostro Mondo era chiara.
Medit. arb. cr. Egli è quel sol vivo, e vero, che eternalmente a ogni luce da lume.
Dan. Par. 2. Da essa vien ciò che da luce a luce. E cant. 3. Questa è la luce della gran Gostanza [cioè anima glorificata] Dan. Par. 3. Che la verace luce, che l' appaga [cioè Iddio]
Lab. n. 3. Della sua luce sì fattamente illumini il mio intelletto, e la mano scrivente regga.
Dan. Par. 2. Voglio informar di luce sì vivace [cioè di verità così chiara]
¶ Per lume. Lat. lumen.
Bocc. g. 4. p. 13. Sentendo la virtù della luce degli occhi vostri.
Petr. Son. 215. Renda a questi occhi le lor luci prime.
¶ Per lo Sole stesso. Lat. Sol.
Petr. canz. 9. 1. Per partirsi da noi l' eterna luce.
¶ E luci del Cielo, per le stelle.
Petr. canz. 44. 5. E le luci empie, e felle, Quasi in tutto del Cielo eran disperse.
¶ Per la pupilla dell' occhio, e per l' occhio stesso. Lat. oculus, pupilla.
Petr. canz. 31. 4. Che 'l mio sol s' allontana, e triste, e sole Son le mie luci.
¶ Per la vista. Lat. visus.
Dan. Inf. c. 10. Noi veggiam, come quei, che ha mala luce.
Boc. n. 41. 11. Quelle da crudele obumbrazione offuscate, con la sua forza, ridusse in chiara luce [cioè fece chiare, e intelligibili] E n. 55. 3. E perciò avendo egli quell' arte ritornata in luce [cioè nel suo primo splendore]
¶ E Dare, o mettere in luce, val pubblicare. Lat. edere, publicare, divulgare.
Traduzioni

luce

Licht, Schein, Lucia, Luzia

luce

light, daylight, rear‐lamp, rear‐light, tail‐light, day by day, to come to light, span

luce

φως

luce

licht, lamp

luce

luz

luce

светлина

luce

lehký, světlo

luce

lys

luce

lumo

luce

cerâgh, nur, parto, roušanâ'i, roušani

luce

luce, lumine

luce

šviesa

luce

lumină

luce

kurunzi, mwangaza

luce

svitlo

luce

basaarat, beenaa'i, faroGH, noor, raKHSH, shu'lah, zau

luce

valo

luce

svjetlo

luce

luce

luce

lys

luce

ljus, lyse

luce

แสง, แสงสว่าง

luce

ánh sáng

luce

luce

אור

luce

[ˈlutʃe] sf
a. (gen) → light
alla luce del giorno → in daylight
luce del sole/della luna → sun/moonlight
accendere/spegnere la luce → to turn o switch the light on/off
fare luce su qc (fig) → to shed o throw light on sth
mettere in luce (fig) → to spotlight, highlight
mettere qn in buona/cattiva luce (fig) → to put sb in a good/bad light
fare qc alla luce del sole (fig) → to do sth in the open
dare alla luce (bambino) → to give birth to
venire alla luce (fatto) → to come to light (bambino) → to come into the world
alla luce di questi fatti → in the light of this
luci della ribalta (Teatro) → footlights
b. (Aut) luci di arrestobrake lights
luci di emergenzahazard warning lights
luci di posizionesidelights (Brit), parking lights (Am)
luci di retromarciareversing lights
c. (Archit) (di ponte, arco) → span; (finestra) → window
negozio a una luce → shop with one window