luogo

(Reindirizzato da luoghi)
Ricerche correlate a luoghi: aspetta, facciamo

luogo

('lwɔgo)
nome maschile plurale luoghi
1. porzione di spazio essere in ogni luogo
invece di, al posto di
anzitutto
grammatica che colloca nello spazio l'azione
2. zona geografica determinata, naturale, abitata e sim. luogo montuoso luogo di residenza luogo di provenienza le autorità del luogo
area esposta alla luce e all'aria
3. costruzione destinata a un determinato utilizzo luogo di studio luogo di culto
a cui chiunque può accedere
4. figurato momento opportuno giungere a luogo
accadere, verificarsi
inopportuno una battuta fuori luogo
argomento banale, frase fatta parlare per luoghi comuni

LUOGO.

Termine contenente i corpi. Lat. locus.
Buti. Non circoscritto, cioè non contenuto da luogo, che Iddio non può esser contenuto, ma egli contiene ogni cosa. Lo luogo circoscrive lo locato, imperocchè, ciò, ch' è dentro da' Cieli, è circoscritto.
Bocc. Introd. n. 23. Alla gran moltitudine de' corpi, ec. e massimamente volendo dare a ciascun luogo proprio, secondo l' antico costume.
Dan. Purg. c. 14. Che 'n pochi luoghi passa oltre quel segno.
Cavalc. med. cuor. Ed elli non ebbe dove porre lo capo in luogo, ch' e' potesse dir questo è mio.
Petr. canz. 44. 5. In luoghi alti, ed eletti. E Son. 206. O sacro avventuroso, e dolce loco.
Dan. Par. 3. Desiderate voi più alto loco?
G. V. 1. 43. 7. Il fiume d' Arno aveva in più luogora rattenuta, e paduli.
Collaz. S. Pad. Consideri la condizion delle luogora, nelle quali dimorano.
¶ E parte, e luogo particolare.
Bocc. nov. 47. 4. Aveva M. Amerigo, fuor di Trapani, forse un miglio, un suo molto bel luogo [cioè abituro, o posessione] Lat. fundus. E nov. 1. 16. Piacev' egli, che 'l vostro corpo sia seppellito al nostro luogo? [cioè al nostro convento] Lat. coenobium
G. V. 10. 32. 1. Imporrebbe la moneta, quando gli paresse luogo e tempo [cioè opportuno] Lat. opportunus.
¶ Per vece e cambio. Lat. vice.
Bocc. 47. 21. In luogo di figliuola la ricevette. E nov. 12. 5. Bene è il vero, ch' io uso in luogo di quella, ec.
¶ Per legnaggio. alla latina. honesto loco natus.
M. V. 9. 50. Essendo preso da quelli da Pavia un Melanese d' assai orrevol luogo, fuor d' ordine di buona guerra, fu impiccato. ec. Ven' era uno di buona fama, e di gentil luogo, e d' assai pregio, non degno di quella morte.
Fare, ed esser luogo. Lat. opus esse.
Bocc. proem. n. 5. A quegli almeno, a' quali fa luogo alcuno alleggiamento prestare. E nov. 21. 8. A far fare certe bisogne, che gli eran luogo, più giorni vel tenne.
Far luogo, e Dar luogo, cioè: Far largo, dare il passo. Lat. dare viam disse Plauto.
Bocc. nov. 11. 5. Egli non sarà alcuno, che, veggendoci, non ci faccia luogo. E di sotto. Per tutto gridando: Fa luogo, fa luogo.
Petr. cap. 5. Ch' a Cielo, e Terra, e Mar dar luogo fansi.
¶ E Aver luogo. Servire a qualche cosa, non essere in vano. Lat. alicui esse locum.
Bocc. nov. 99. 18. Sappiendo, che 'l rinunziargli, non avrebbe luogo.
Dan. Par. 24. Non v' avria luogo ingegno di Sofista.
Bocc. nov. 99. 18. Se li Re son così fatti Re verso di se, chente costui è cavaliere, al Soldano di Babbillonia non ha luogo d' aspettarne pure uno, non che tanti, ec. [cioè non ha potere]
¶ E Non trovar luogo, cioè non haver riposo, ne quiete.
Bocc. nov. 80. 7. Con la piacevolezza sua aveva sì la sua donna presa, ch' ella non trovava luogo ne dì, ne notte.
¶ Talora l' usiamo per PRECEDENZA. Cedere il luogo, seder nel primo luogo.
¶ Talora per GRADO, E DIGNITA: come. Il luogo del Capitano, e 'l luogo del generale.
Traduzioni

luogo

местност, място

luogo

lloc

luogo

místo, místo konání

luogo

loko

luogo

jâ, makân, mohall

luogo

loco, placia, sito

luogo

miejsce

luogo

pahala

luogo

yer

luogo

jaa'ey waqoo^, jagah, maeHl, maqaam

luogo

sted

luogo

paikka, tapahtumapaikka

luogo

mjesto, sastajalište

luogo

会場, 地点, 場所

luogo

자리, 장소, 행사 장소

luogo

arena, sted

luogo

plats

luogo

สถานที่, สถานที่ที่คนมาพบปะหรือชุมนุมกัน

luogo

chỗ, địa điểm, nơi

luogo

/ghi [ˈlwɔgo]
1. sm
a. (gen) → place
in ogni luogo → everywhere
in qualsiasi luogo → anywhere
in qualsiasi luogo vada → wherever you go
in nessun luogo → nowhere
sul luogo → on the spot
fuori luogo (fig) → out of place, inopportune
uno del luogo → a native, a local
b. (fraseologia) aver luogoto take place
far luogo a → to give way to, make room for
dar luogo a (critiche, dubbi) → to give rise to
in luogo di → in place of, instead of
in primo/secondo luogo → in the first/second place
2.
luogo comunecommonplace, cliché
luogo del delittoscene of the crime
luogo geometricolocus
luogo di nascita (gen) → birthplace (Amm) → place of birth
luogo di origine o di provenienzaplace of origin
luogo di penapenitentiary (Am), prison
luogo pubblicopublic place