mattamente

MATTAMENTE.

Con mattezza. Lat. insanè, stultè.
Bocc. n. 15. 20. Li quali esso non, fidandosi, sempre mattamente portava addosso.
Lab. n. 5. Laquale io, mattamente, per mia singular donna, eletta avea.
Pallad. E lasci con vergogna quello, che mattamente aveva impreso.
Tes. Br. 8. 2. Dice l' uno, quelli, che governa ben la Città, dee avere buon guiderdone: dice mattamente l' altro: non dee.