mattezza

MATTEZZA.

Astratto di matto. Lat. insania, dementia.
Bocc. n. 19. 11. Perchè, quando possono, occultamente il fanno, ò per mattezza lasciano.
Lab. n. 43. Quantunque l' entrare in questo luogo sia apertissimo, a chi vuole entrarci con lascivia, e con mattezza, egli non è così agevole a riuscirne.