me'

ME'.

Pronunziato con l' e larga, e scritto con apostrofo, val lo stesso, che meglio Lat. melius.
Dan. Inf. c. 2. Se savio, e 'ntendi me' ch' io non ragiono.
Petr. canz. 24. 7. Me' v' era, che da voi fosse il difetto.