mensa

mensa

('mɛnsa)
nome femminile
locale dove si forniscono pasti per una comunità mensa scolasticaaziendale

MENSA.

Tavola apparecchiata, sopra la qual si posano le vivande. Lat. mensa.
Bocc. n. 52. 8. E di quello un mezzo bicchier per huomo desse alle prime mense. E nov. 96. 9. Questi pesci, su per la mensa guizzavano.
Petr. canz. 9. 2. E poi la mensa ingombra Di tenere vivande.
Dan. Par. 24. Di quel che cade dalla vostra mensa.
¶ Per metaf.
Dan. Par. cant. 5. Conviene ancor sedere un poco a mensa [cioè intrattenersi, aspettare]
¶ E mensa episcopale, entrata applicata al sostentamento del Vescovo, e di sua famiglia.
M. V. Lib. 8. 6. Perchè la insaziabile avarizia de' prelati, aveva questo monistero conferito alla mensa del Cardinale, che fu Vescovo di Firenze, Mess. Andrea da Todi.
¶ Diciamo in proverbio, la mensa è una dolce colla, e dicesi, perchè chi è rallegrato dal vino, dice volentieri quel, che prima avrebbe taciuto. Lat. in vino veritas. Flos. 116.
Traduzioni

mensa

canteen, mess, to make a mess of, catering

mensa

маса, таблица, трапезария

mensa

jídelna, kantýna

mensa

kantine

mensa

ghazâkhori, khân

mensa

cantina, refectorio, restaurante, tabula

mensa

listă, masă, tablă

mensa

marketenteri, matsal

mensa

meza

mensa

jidal'nia, stolova

mensa

kanttiini

mensa

kantina

mensa

キャンティーン

mensa

구내 식당

mensa

kantine

mensa

kantyna

mensa

cantina

mensa

โรงอาหาร

mensa

kantin

mensa

căng tin

mensa

食堂

mensa

食堂

mensa

[ˈmɛnsa] sf
a. (locale) → canteen; (Mil) → mess; (nelle università) → refectory
b. (fig) → table
i piaceri della mensa → the pleasures of the table