minacce

MINACCE.

Il minacciare. Lat. minae, arum.
Bocc. n. 77. 19. Niuna altra cosa le minacce essere, che arme del minacciato. E nov. 98. 25. Con romori, e con le minacce, quanto penano a trovar, chi loro rispondesse.
Dan. Inf. c. 17. Ma vergogna mi fer le sue minacce.
Petr. Son. 308. Ne minacce temer debbo di morte.
¶ Diciamo in proverbio: di minacce non temere, di promesse non godere. Flos. 364.