mollezza

(Reindirizzato da mollezze)

MOLLEZZA.

Astratto di molle, flessibilità, tenerezza. Lat. humiditas.
Amm. ant. La mollezza dell' acqua passa la durezza della pietra.
Cr. 2. 23. 4. Quella, la cui mollezza è tanta, che più tosto si contrita, e schiaccia, e la cera, che si possa ficcare, ed insieme legare, non si possa in alcuna pianta innestare.
¶ Per metaf.
Amm. ant. Chiunque è in istato di sanare le spirituali ferite, elli vi ponga, quasi, come vino, il morso del dolore, e quasi, come olio, mollezza di pietade.
Per delicatezza, morbidezza, effeminatezza. Latin. mollitia.
M. V. 4. 88. Faceva manifesto, che allora bisognavano cose vertudiose, e virili, e non disoneste mollezze di donne.
Com. Inf. c. 7. Le spezie di questo vizio sono, tiepiditate, mollezza, sonnolenza.
Sen. Pist. E natural lentezza, e mollezza di coraggio.
Buti. Il pianto significa mollezza d' animo: e perchè all' huomo si disdice la mollezza dell' animo, ogni savio huomo del piagnere si vergogna, e abbassa la testa.
Traduzioni

mollezza

леност, мудност

mollezza

molice

mollezza

mollesse

mollezza

debilitate, mollessa, morbidessa

mollezza

[molˈlettsa] sf
a. (fig) (di carattere) → weakness, feebleness
b. mollezze sfpl (agi, comodità) → luxury sg
vivere nelle mollezze → to live in the lap of luxury