nascenza

NASCENZA.

Nascimento, natività, natale, nascita. Lat. ortus, *nativitas.
Liv. M. Poscia appresso le raccontò la nascenza de' suo' nipoti.
Lib. Astr. Quando questa stella s' accende nella nascenza dell' huomo, se si guarda, bene con l' altre buone stelle, è di buon guardamento.
¶ Per enfiato, come fignolo, ciccione, e simili. gr. Lat. inflatio.
Bocc. n. 29. 4. Le venne sentita una novella, come al Re di Francia, per una nascenza, che avuta aveva nel petto, ed era male stata curata, gli era venuta una fistola. E nov. 45. 14. Si ricordò lei dovere avere una margine, a guisa d' una crocetta, sopra l' orecchia sinistra, stata d' una nascenza, che fatta le avea, poco davanti a quello accidente, tagliare.