obrizzo

OBRIZZO.

Voce gr. E usata dalla scrittura. Lat. *obryzum.
Mor. San Greg. Non sarà dato per essa obrizzo, cioè l' auro prezioso d' ottimo colore, e sanza macola. E appresso. Bene disse, non sarà dato per esse l' auro obrizzo, cio è a dire, nobile, prezioso, e sanza macola. E altrove. Noi dicemmo di sopra, che l' obrizzo si è l' oro rozzo, cio è come sì cava delle cave.