ombra

(Reindirizzato da ombre)

ombra

('ombra)
nome femminile
1. zona di oscurità prodotta da un corpo opaco esposto al sole riposare all'ombra di un albero
figurato non farsi notare
figurato avere paura di ogni minima sciocchezza
accompagnarlo ovunque
proiettate sulla parete mettendo le mani davanti a una luce
2. scarsezza di luce Scendono le ombre della sera.
3. figura indistinta avvolta nell'oscurità Abbiamo visto un'ombra dileguarsi.
4. anima di defunto le ombre dei morti
5. quantità minima, piccola parvenza Vuole salvaguardare almeno un'ombra di legalità.
sicuramente
6. figurato sospetto in merito a qlco di non chiaro La notizia getta un'ombra inquietante sul suo passato.
7. pitt. tono scuro che dà rilievo alle immagini gioco di luci e ombre

OMBRA.

Oscurità, che fanno li corpi opachi alla parte opposta alla illuminata. Latin. umbra.
Bocc. 3. p. 5. Qualora il Sole era più alto, sotto odorifera, e dilettevole ombra, senza esser tocco da quello, vi si poteva, per tutto, andare. E n. 21. 17. tutto disteso all' ombra d' un mandorlo dormirsi. E nov. 77. 57. Vedeva ancora in più luoghi boschi, e ombre, e case, ec.
Dant. Parad. cant. 33. Che fe Nettunno a mirar l' ombra d' Argo. E Purg. 29. Per le salvatiche ombre desiando, Qual di fuggir, qual di veder lo Sole. E Par. 14. Così si veggion quì diritte, e torte, ec. Muoversi per lo raggio, onde si lista Talvolta l' ombra.
Petr. Son. 10. E 'l rosignuol, che dolcemente all' ombra, tutte le notti si lamenta, e piagne. E canz. 1. 1. Lassare il velo, o per Sole, o per ombra, Donna, non vi vid' io. E Son. 181. Lasso, che pur dall' uno all' altro Sole, E dall' una ombra all' altra ho già il più corso.
¶ Per anima, e spirito de' morti. Lat. umbra.
Bocc. introd. n. 34. E Parmi, dovunque io vado, e dimoro, per quella, l' ombre di coloro, che son trapassati, vedere.
Lab. n. 41. Non costui esser quello, che io stimava, ma la sua ombra.
G. V. 1. 22. 2. E conobbe l' ombre, o vero immagini dell' anime, e del suo Padre Anchise.
Dan. Par. 3. Ed io all' ombra, che parea più vaga Di ragionar drizzámi.
Petr. cap. 1. Un' ombra alquanto men, che l' altre trista.
¶ Per apparenza, segno, dimostrazione.
Dan. Par. 9. E giù s' abbuia L' ombra di fuor, come la mente è trista. E cant. 13. Ed avrà quasi l' ombra della vera Costellazione.
¶ Per protezione, difesa.
Mor. S. Gr. Sotto l' ombra delle tue ali difendi me. E appresso. Io sedetti sotto l' ombra di colui, ch' io disiderava, ec. sotto la difesa del suo avvento.
¶ In vece di protesto, colore, scusa, coperchiella. Lat. praetextum.
G. V. 6. 74. 2. Sott' ombra d' una cruda, e scellerata giustizia, fece molti mali, e fue, ec. E lib. 8. 7. 3. Egli fu partitore di parte Guelfa, sott' ombra di mostrarsi molto Guelfo.
M. V. 4. 47. Sott' ombra di voler racchetar la contenzion del Comune, ec. andò al Palagio degli Anziani.
¶ Per sospetto: dall' ombrar del cavallo.
Rim. ant. Autor. incert. sest. 2. S' io porto amor corale alla mia donna, Neun si maravigli, ne faccia ombra.
¶ Diciamo, Farsi paura con l' ombra, quando un teme delle cose, che non posson nuocergli. Lat. umbram suam metuere.
Disputar dell' ombra dell' asino, tolto da' Greci. De asini umbra. E Disputar Della lana caprina, tolto da' latini. De lana caprina. E l' uno, e l' altro vale, disputar di cose, che non importan niente. Flos. 110.
Da OMBRA OMBRELLO, che è uno strumento fatto per parare il Sole, alquale diciamo anche PARASOLE. Lat. umbella.
Morg. Per tanto non aspetto il baldacchino, Non aspetto co' pifferi l' ombrello.
Traduzioni

ombra

shade, shadow, umbrage, to put someone in the shade, ghost, umbra

ombra

ombre

ombra

сянка

ombra

skygge

ombra

ombro

ombra

sâyé, zell

ombra

umbra

ombra

šešelis

ombra

umbră

ombra

skugga

ombra

kivuli, mvuli

ombra

gölge

ombra

saayah

ombra

stín

ombra

varjo

ombra

nijansa, sjena

ombra

影, 陰

ombra

그늘, 그림자

ombra

cień

ombra

sombra

ombra

เงา, ร่ม ที่ร่ม

ombra

cái bóng, chỗ râm

ombra

צל

ombra

[ˈombra]
1. sf
a. (sagoma scura) → shadow; (zona non assolata) → shade; (oscurità) → darkness
sedersi all'ombra (di) → to sit in the shade (of)
dare ombra a qn (fig) → to put sb in the shade
essere l'ombra di se stesso → to be a shadow of one's former self
aver paura della propria ombra → to be afraid of one's own shadow
b. (fantasma) → shade (letter), ghost
c. (fig) (oscurità) → obscurity
nell'ombra (tramare, agire) → secretly
restare nell'ombra (persona) → to remain in obscurity
d. (parvenza, traccia) non c'è ombra di verità in quello che dicethere isn't a grain of truth in what he says
senza ombra di dubbio → without a shadow of a doubt
un'ombra di burro → a hint o touch of butter
2. agg inv bandiera ombraflag of convenience
governo ombra (Pol) → shadow cabinet