onde


Ricerche correlate a onde: onde radio, onde sonore

ONDE.

Avverb. locale, e vale di che luogo, o da che luogo. Lat. unde.
Bocc. n. 19. 16. La buona femmina tornò per la cassa sua, e colà la riportò, onde levata l' avea.
Dan. Par. 2. Esser conviene un termine, da onde Lo suo contrario più passar non lassi. E appresso. Per la natura lieta onde deriva. E cant. 14. Muoversi per lo raggio onde si lista.
Petr. Son. 177. Nel laberinto entrai ne veggio ond' esca.
¶ Talora è anche avverb. ma non di luogo, e val per la qual cosa, il perchè.
Petr. Son. 1. Favola fui gran tempo, onde sovente Di me medesmo meco mi vergogno.
Dan. Par. 3. Grazioso mi fia se mi contenti Del nome tuo, e della vostra sorte, Ond' ella pronta, e con occhi ridenti, ec.
¶ In cambio di nome relativo, come: de' quali, di che, di chi, e simili. Lat. unde.
Petr. Son. 1. Di quei sospiri, ond' io nudriva il core.
Dan. Par. 8. Assai m' amasti, e avesti bene onde. E cant. 16. S' alleviò, di me, ond' era grave.
Vit. S. Pad. Il terzo mi chiede, e richiedemi il debito, e io non ho, onde lo possa soddisfare.
Traduzioni

onde

а оттам, а оттук, за да, откъде, та да

onde

amvâj

onde

a fin que, proque, unde

onde

ca să, pentru ca, scopul de a (în scopul de a)

onde

[ˈonde] cong (frm) (affinché, con l'infinito) → in order to, so as to; (con il congiuntivo) → so that, in order that