ordo

ORDO.

Pronunziato con gli O stretti, lo stesso che LORDO. Qui deforme, e sozzo. Lat. deformis, horridus.
G. V. 8. 35. 5. Partorio, come piacque a Dio, la più orda e orribile creatura, che mai si vedesse.