papiro

papiro

(pa'piro)
nome maschile
1. pianta erbaca acquatica, dal cui fusto gli egizi ottenevano fogli per scrivere
2. foglio ottenuto col midollo di tale pianta e il testo scritto sul foglio stesso rotolo di papiro decifrare un papiro
3. familiare scritto prolisso scrivere un papiro

PAPIRO.

Pianta, che fa nelle parti orientali in luoghi paludosi. Lat. papyrus, gr.
Cr. 6. 95. 1. Il papíro si dice quasi nutricamento di fuoco, imperocchè, seccato, è molto acconcio a nutrimento di fuoco nelle lucerne, e nelle lampane, ec. Nasce in luoghi acquosi, ec. della quale, in alcun luogo si fanno vaselli, e navi, cioè in Menfi, ed in India, ec. Anche se ne fanno carte, nelle quali si scrive: anche se ne fanno sporticelle, e belle stuoie, e varie stoviglie, e se ne legano le vele delle navi. E lib. 4. 30. 1. Alcuni altri la canna greca, che nasce nell' acqua, o vero lino, o vero papíro, o ver fieno, ec. nel vino mettono.
Mor. S. Greg. Manda nello Mare gli suo' legati, e mandagli nelle vasella sue di papíro, o vero di bambagia, sopra l' acqua.
¶ Per la carta, o foglio medesimo.
Dan. Inf. 25. Come procede innanzi dell' ardore, Per lo papíro suso, un color bruno, Che non è nero ancora, e 'l bianco muore.
Traduzioni

papiro

papyrus

papiro

papiro

papiro

papyrus

papiro

papyro

papiro

Papirus

papiro

Papyrus

papiro

Папирус

papiro

Papyrus

papiro

papyrus

papiro

Papyrus

papiro

パピルス

papiro

Papyrus

papiro

파피루스

papiro

[paˈpiro] smpapyrus