pastura

pastura

(pas'tura)
nome femminile
1. il pascolare gli animali portare le pecore alla pastura
2. il terreno in cui pascolano gli animali una verde pastura
3. cibo per animali pastura per polli
4. esca per pesci pastura per carpe

PASTURA.

Luogo, dove le bestie si pascono, e 'l pasto stesso. Latin. pascuum.
Bocc. g. 8. f. 2. Dove lor più piace, per li boschi, lasciati sono andare alla pastura.
Dan. Purg. c. 2. Gli colombi adunati alla pastura.
Petr. Son. 82. L' Orsa adirata per gli orsacchi suoi, Che trovaron di Maggio aspra pastura.
Ovvid. Pist. D. Quella giovenca, di chi ella parlava, E già entrata nella mia pastura.
Bocc. nov. 77. 8. E in questa guisa il tenne gran tempo in pastura: è proverbio, e vale intertenere con la speranza: che anche diciamo dar pasto. Vedi sopra in PASTO.
¶ Per similit.
Bocc. nov. 60. 2. Perciocchè buona pastura vi trovava, usò un lungo tempo d' andare, ogni anno una volta.
¶ Per lo sterco delle fiere, che si pigliano in caccia.
Cr. 10. 15. 3. Incontanente, che vede i cani aver trovata la pastura, lascia l' aguglia ammaestrata.
¶ Per similit.
Dan. Par. 21. Qual savesse qual' era la pastura Del viso mio nell' aspetto beato, Quando, ec. E cant. 27. E se natura, od arte fe pasture Da pigliare occhi.
Traduzioni

pastura

pasture

pastura

Weide

pastura

pastura

pastura

[pasˈtura] sf (atto) → grazing; (luogo) → pasture
terreno a pastura → grazing land